Liceo scienze applicate

Le aree della matematica e delle scienze sperimentali assumono oggi un ruolo fondamentale per acquisire una preparazione che permetta di par­tecipare consapevolmente alla continua evoluzione scientifica e tecnologica di una società avanzata.

L’opzione è caratterizzata dalla centralità che vi assume l’asse scientifico, sia nei contenuti che nei metodi, pur rimanendo inserito nel quadro di una formazione culturale completa, dove l’area uma­nistica assicura l’acquisizione di conoscenze e strumenti essenziali per muoversi tra le varie espressioni della cultura.

Anche l’insegnamento dell’informatica, previsto come materia autonoma già nella precedente sperimentazione “Brocca”, pur conservando il suo signifi­cativo ruolo di strumento tecnico ed operativo, contribuisce allo sviluppo delle capacità logico-relazionali dello studente.

L’insegnamento delle discipline nell’opzione delle scienze applicate privilegia un metodo didattico per situazioni e problemi; le procedure di la­voro prevedono l’integrazione fra attività sperimentale ed elaborazione teo­rica.

Finalità e metodologie specifiche dell’opzione scienze applicate

Gli studenti che esercitano l’opzione “scienze applicate” acquisiscono competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alla cultura scientifico-tecnologica, con particolare riferimento alle scienze matematiche, fisiche, chimiche, biologiche, all’informatica e alle loro applicazioni.

A conclusione del loro percorso di studi, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

  • Aver appreso concetti, principi, teorie scientifiche anche attraverso esemplificazioni operative;
  • Elaborare l’analisi critica dei fenomeni considerati, la riflessione metodologica delle procedure sperimentali e la ricerca di strategie atte a favorire la ricerca scientifica;
  • Analizzare le strutture logiche coinvolte ed i modelli utilizzati nella ricerca scientifica;
  • Individuare le caratteristiche e l’apporto dei vari linguaggi (storico-naturali, simbolici, matematici, logici, formali, artificiali);
  • Comprendere il ruolo della tecnologia come mediazione tra scienza e vita quotidiana;
  • Saper utilizzare gli strumenti informatici in relazione all’analisi dei dati e alla modellizzazione di specifici problemi scientifici e comprendere la funzione dell’informatica nello sviluppo scientifico;
  • Saper applicare in diversi contesti i metodi delle scienze.